Pilota Italiano di Off-Road

Gianluca Tassi

Ho scoperto che la volontà non ha limiti, che si può vivere e scoprire il mondo andando alla ricerca della propria autonomia; da quel giorno la mia corsa non si è più fermata.

Telefono: 339 5744767

La mia storia

Gianluca Tassi, classe 1961, è nato a Perugia e vive sulle colline del Lago Trasimeno. Mito del motociclismo umbro, inizia a correre a soli 14 anni nel mondo delle moto, collezionando nel tempo una cospicua serie di successi.

Ma la vita si sa che a volte fa brutti scherzi; nel 2003 Gianluca si trova in Perù e sta viaggiando a trenta chilometri orari quando le ruote della sua motocicletta da fuoristrada lo tradiscono e lui rimedia una caduta con conseguente lesione spinale all’altezza delle vertebre dorsali D4 e D5; perde così l’uso delle gambe che, come sempre avviene in questi casi, vengono sostituite da due ruote, quelle di una carrozzina.

Durante il lungo periodo di riabilitazione post-trauma, il carattere dello sportivo emerge più che mai: come egli ben sa, in ogni gara che si rispetti, quindi anche in questa, che forse è la più importante di tutte perché combattuta contro i limiti imposti dalla sua nuova condizione, per vincere bisogna lottare e reagire positivamente e prontamente agli ostacoli presenti sul tracciato; con questo spirito Gianluca inizia sin da subito a immaginare il proprio futuro, che ovviamente non può prescindere dallo sport e dalle ruote. Se nella vita precedente le ruote erano solo due, quelle della sua motocicletta, ora devono essere almeno quattro, in modo da poter competere degnamente con quelle della sua carrozzina, fedele compagna di tutti i giorni.

Gallery

La vita non finisce con la disabilità; la grinta e la determinazione permettono di fare molte cose, spesso anche di superare i propri limiti.

Sponsor

Carriera

La voglia di vivere, il coraggio e la passione per i motori, hanno fatto da leva per superare gli ostacoli sopraggiunti e raggiungere gli obiettivi prefissi.

2010 ad oggi
2000-2010
1990-2000
1980-1990
1970-1980

2010 ad oggi

  • 2014 Organizzatore, ideatore e tracciatore percorso del Rally di Norcia per la Federazione Motociclistica Italiana

  • Dal 2013 "Closer". Consulenza, gestione operativa e logistica, tracciatore percorsi, responsabile service e accomodation per i test drive di alcuni dei maggiori rally italiani quali il Rally di Roma Capitale valido per il Campionato Italiano Rally, in collaborazione con Motorsport Italia e Bmp Progam Service

  • 2012 Viene nominato membro del Consiglio Direttivo del Comitato Italiano Paralimpico e responsabile dei paratleti

  • 2011 Fondatore e Presidente della Onlus UNO DI NOI, organizzazione di volontari che operano a sostegno del recupero della mobilità delle persone con disabilità, gira l’Italia portando testimonianze di solidarietà, coraggio, forza di volontà e impegno finalizzati al superamento della disabilità. Nasce il progetto NOI X UNO DI NOI e la Evolution Driving School con vetture a cambio automatico dotate di comandi ausiliari Guidosimplex. Con i volontari e amici della Onlus, organizza corsi di avviamento, formazione e perfezionamento alla guida di veicoli per persone con disabilità

  • 2010 Collabora con l’Unità Spinale Unipolare del Policlinico di Perugia, con l’ANGLAT Associazione Nazionale Guida Legislazione Andicappati Trasporti, la Guidosimplex azienda leader nella produzione di sistemi ausiliari per disabili, l’Inail e con l’Istituto di riabilitazione Prosperius per il quale è stato “testman” del nuovo Esoscheletro (strumento di ausilio globale prodotto dall’americana ESKO)

  • 2010 Con Mitsubishi Pajero 3.2 TD T2 2° classificato all’Italian Baja e 5° classificato a una delle prove del Campionato Europeo Tout Terrain con l’inseparabile navigatore Massimiliano Catarsi

  • 2010 Con Mitsubishi Pajero 3.2 TD T2 Baja Espana Aragon unico pilota italiano su 11 equipaggi a terminare la gara, navigatore Massimiliano Catarsi

2000-2010

  • 2009 con Mitsubishi Pajero 3.2 TD T2, 1° classificato al Raid dei Templi in Campania, tappa del Campionato Italiano Tout Terrain (primo pilota con disabilità a ottenere un simile risultato a livello internazionale), navigatore Massimiliano Catarsi

  • 2008 Con Mitsubishi Pajero 3.2 TD T2, 4° classificato e 16° assoluto all’ Italian Baja con il navigatore toscano Massimiliano Catarsi

  • Dal 2008 Collabora ai programmi di riabilitazione motoria e recupero della mobilità in molti istituti di neuromotricità italiani. Onlus Unodinoi

  • Dal 2007 al 2011 Responsabile della logistica, organizzatore e curatore del Campionato Italiano Motorally Filos Sport - Lega Moto Uisp (Rally di Montecarlo, Rally di Palinuro, Rally delle Crete Senesi e Rally di Sardegna - Sandalion) e Campionato Italiano e Challenge Europeo Raid TT Filos Sport - Lega moto Uisp

  • 2007 Inizia il suo impegno come pilota del Ralliart Offroad Team Italy, scuderia ufficiale di Mitsubishi Italia del settore off road per disputare gare di Rally Tout Terrain nazionali ed internazionali, nello stesso periodo consegue il brevetto da istruttore della Federazione Italiana Sportiva Automobilistica Patenti Speciali della quale diviene consigliere federale nazionale e viene invitato a far parte dello staff istruttori della Scuola di Pilotaggio 4x4 di Mitsubishi

  • 2006 Partecipa al Rally del Marocco con un Isuzu 4x4, 5° classificato categoria diesel e 19° assoluto. Primo disabile al mondo a terminare un Rally

  • Dal 2005 al 2006 Con la sua socetà Filos Sport è responsabile della logistica, organizzatore e curatore del Campionato Italiano Motorally FMI e gestisce l’immagine del Campionato Italiano Raid TT (Rally dell’Umbria, Rally di Sardegna e Rally di Sicilia)

  • 2004 Fondatore della Filos Sport organizza il primo corso per piloti della Scuola Federale Motorally della Federazione Motociclistica Italiana, in collaborazione con Touratech gestisce l’organizzazione del Sardegna Raid

  • 2003 4 gennaio, durante un viaggio off road motociclistico in Peru’ organizzato per BMW Motorrad Italia, in seguito a una banale caduta avvenuta ad andatura lenta, subisce una lesione midollare (vertebre d4 d5) che gli causa la paraplegia

  • 2002 1° classificato Campionato Europeo Raid TT e partecipazione al Rally dei Faraoni (ritiratosi al primo giorno di gara per aver soccorso l’amico pilota Roberto Benasciutti) 16 Titoli Italiani e un Titolo Europeo Record personale: unico pilota ad aver vinto il Campionato Italiano Motorally con moto di tutte le cilindrate (dalla 125cc alla 600cc - record ancora imbattuto)

  • 2002 1° classificato categoria preparati al Campionato Europeo Motorally

  • 2002 Pilota ufficiale Suzuki 400 2° class. al Campionato Italiano Motorally

  • 2001 Responsabile della logistica del Rally dei Faraoni in Egitto

  • 2001 Fondatore della Global Filos, Tour Operator specializzato in viaggi in fuoristrada e nell’organizzazione di eventi sportivi,organizzatore ufficiale di viaggi off road in moto per BMW con itinerari in Europa, Africa, America Centrale e Meridionale

1990-2000

  • 1997 Con KTM 620 partecipa al Rally dei Faraoni in Egitto e al Campionato Italiano Motorally e Raid TT

  • 1995 al 1998 Pilota ufficiale Husqvarna 125 cc - 400 cc - 600 cc

  • 1995 Partecipa al Rally del Nevada (U.S.A.) con Honda Dallara come pilota Ufficiale Honda

  • 1995 1° classificato Campionato Italiano Motorally

  • 1994 Partecipazione al Rally del Nevada (U.S.A.) con Honda Dallara come pilota Ufficiale Honda

  • 1994 1° classificato al Rally di Sardegna

  • 1994 Con Yamaha 600 1° classificato categoria derivati di serie

  • 1993 1° classificato categoria B2 moto derivate di serie al Campionato Italiano Raid Marathon

  • 1993 Con Suzuki DR 350 1° classificato categoria B2 moto derivate di serie e 1° classificato assoluto al Campionato Italiano Motorally

  • 1993 al 1995 Gareggia come pilota privato con il Team Gabrielli di Bassano del Grappa, tesserato con la Federazione Motociclistica Italiana

  • 1992 Con Suzuki DR 350 1° class. cat. B2 moto derivate di serie e 1° classificato assoluto al Campionato Italiano Motorally

  • 1992 1° classificato cat B4 moto derivate di serie al Campionato Italiano Raid Marathon

1980-1990

  • 1989 Partecipa alla prima gara di stagione del Campionato Italiano Motorally ma si ritira per la rottura dello scafoide carpale (anno in cui divorzia dalla moglie). In seguito a questi eventi non partecipa alle gare per circa 2 anni
  • 1988 2° classificato al Campionato Italiano Motorally

  • 1988 2° classificato al Trofeo Suzuki

  • 1987 Vincitore di una tappa al Rally di Tunisia

  • 1987 XT Yamaha Challenge e 2° classificato Campionato Italiano Motorally

  • 1986 1° classificato Yamaha XT Challenge e debutto al Campionato Italiano Motorally

  • 1983 10° classificato al Campionato Europeo Enduro, selezionato come pilota ufficiale Motorally per il team nazionale della Federazione Motociclistica Italiana

1970-1980

  • 1978 1° classificato Campionato Regionale Enduro FMI

  • 1978 1° classificato Campionato Regionale Enduro FMI

  • 1977 Esordio a 16 anni nel Campionato Nazionale Enduro FMI - 1° classificato

  • 1977 1° classificato Campionato Regionale Enduro FMI

  • 1976 1° classificato Campionato Regionale Enduro FMI

  • 1975 Esordio a 14 anni nel Campionato Regionale Enduro - FMI - 1° classificato

  • 1971 A 10 anni guida il suo primo Beta a quattro marce

  • 1969 A 8 anni sale per la prima volta su una moto Chiorda
{"dots":"true","arrows":"true","autoplay":"false","autoplayInterval":"3000","speed":"300","fade":"false","adaptiveheight":"true","slidestoshow":"3","first_slide":"0","nav_centermode":"true","rtl":"false"}

Dicono di noi

Utilizzando questo form acconsenti all'utilizzo dei tuoi dati da parte di questi sito web. Privacy Policy